CONGEDO


 

Noi siamo le parole già sentite, le azioni già viste, i pensieri già espressi. Ciò che ci rende unici è l'alito della nostra «Anima». Nella quiete come nell'uragano, fate in modo che il mondo abbia a percepire la purezza del vostro respiro. Questo è ciò che abbiamo potuto apprendere e su questo, oggi, mediteremo.

ABBIATE CURA DI VOI

il mio amore si nutre del tuo amore, amata, e finché tu vivrai starà
tra le tue braccia senza uscire dalle mie. (P. Neruda)

«Di chi ho già incontrato, ad ogni sussulto ne osservo il portamento e nel mio trasalimento, d'alcuni, scruto il loro spostamento verso il bordo di questa estensione, divenuto confine certo del mio concetto; d'altri prevedendone la sorte ne misconosco l'orma e d'altri ancora appuro il mutamento, poiché nati dal grembo d'unica madre, percependo il loro trasformarsi nella misericordia e nella saggezza del mondo».

Come Michele Zannolfi: ho appreso da tutti coloro i quali si sono avvicinati all'Arte della Spada. Alcuni hanno saputo colmarmi di luce, altri di tenebre. Comunque sia andata ne sono grato, poiché mi è stata data la possibilità d'imparare da ognuno di loro


Forse in altri luoghi, in altri tempi, ma non dubito che t'incontrerò ancora e saprò riconoscerti. Grato per la tua attenzione .... Abbi cura di te.






       

Grazie al suo clima ed ai suoi corsi d'acqua, il Giappone è un territorio ideale per le libellule, tanto che in passato veniva anche chiamato "l'isola delle libellule". Oltre ad essere un simbolo della stagione estiva e del primo autunno, la libellula è associata (come altri insetti) al successo nelle arti marziali: i samurai, infatti, utilizzavano spesso la sua figura come decorazione per elmi ed armature. Inoltre, simboleggia il successo in genere, la forza, il coraggio e la felicità. (Liberamente tratto dal sito cultura giapponese)


Già t'incontrai carta ed io ero penna. Se domani sarai mano io sarò dita, se sarai lingua io sarò voce e se sarai me... Indubitabilmente sarò te.  (M. Zannolfi)